fbpx
  • 06 513 7141

  • infissi@metalleriaostiense.it

 

 

BLOG

 

 

Nell'arredamento di una casa le porte non devono essere pensate solo come un elemento funzionale, ma anche decorativo. Servono a collegare una stanza ad un'altra e, alle volte non ci si pensa, ma ci passiamo attraverso continuamente! Inoltre, essendo un punto di ingresso, devono un po' fare da anteprima all'ambiente su cui si aprono. Purtroppo, non di rado viene sottovalutata la loro potenzialità estetica, mentre si possono trovare delle soluzioni ingegnose che coniugano praticità e bellezza. Meritano quindi di essere valorizzate, ma non solo come dettaglio aggiuntivo. Hanno tutto il diritto di essere al centro delle attenzioni che dedichiamo di solito al resto dell'arredo d'interni. Un esempio perfetto di un tipo di porta che può diventare la star della sala sono le porte francesi. Le conoscete? Sono quelle a tutto vetro: eleganti, semplici, luminose. Proprio un tocco di classe che si rifletterà sulle stanze attigue. Ma vediamo da vicino questa particolare tipologia, che grazie il suo fascino potrebbe diventare un sistema più diffuso, forse partendo proprio da casa vostra.

 

Che tipo di porte sono quelle francesi? 

Sono porte tecnicamente dette a doppia cerniera, perché presentano cardini da entrambi i lati. Questo permette l'apertura contemporanea di due battenti che sono indipendenti tra loro. Non hanno, come le nostre porte tradizionali, grandi superfici coperte, bensì sono per lo più in vetro. Presentano una struttura in ferro o in acciaio che fa da contorno a vari pannelli in vetro di medie o grandi dimensioni, che possono essere rettangolari o quadrati, pochi o tanti. Le parti vetrate sono disposte su quasi tutta l'altezza della porta e questo fa sì che risulti estremamente luminosa. Nella maggior parte dei modelli uno dei due battenti può essere bloccato attraverso una chiusura particolare che si chiama spagnoletta, ossia un meccanismo ad asta verticale girevole, orientabile attraverso una maniglia che va a fissarsi in un fermo. In questo modo mentre una parte può restare chiusa, l'altra invece rimane mobile per permettere comodamente l'entrata e l'uscita. 

 

Quali sono i vantaggi delle porte francesi?

Il primo dato positivo che dovete tenere in considerazione è la sua trasparenza. Infatti, grazie al vetro è in grado di far entrare l'esterno negli spazi domestici, quasi come se non ci fosse nessun ostacolo a frapporsi tra il fuori e il dentro. Per questo sarebbe un'ottima idea metterla, se possibile, come uscita su un paesaggio naturale: sarà come avere in casa un grande quadro che cambia con le stagioni. In secondo luogo, lo spazio di apertura rispetto alle porte che conosciamo è più grande, cosa che può tornare utile se dobbiamo farci passare attraverso dei mobili di grandi dimensioni. Inoltre si tratta di un'ampiezza modificabile, perché possiamo scegliere di aprire entrambi i battenti, o solo uno, senza molta fatica. Infine questo tipo di porte ha in sé una nota romantica. Richiama al classico gusto francese e ad uno stile un po' antico e bohemien in grado di riportarci indietro nel tempo.

 

Consigli per inserire le porte francesi nell'arredo di casa

Le porte francesi risultano molto raffinate in cucine e salotti, ma la loro posizione privilegiata è come apertura su balconi e giardini, perché la loro trasparenza fa entrare tutta la luce naturale possibile. Esistono anche finestre francesi, costruite con la stessa tecnica di pannelli di vetro sulla totalità della superficie dell'anta. Non mettete tende, l'efficacia visiva di queste porte sta nel lasciarle libere da impedimenti. Se preferite, però, tutelare la vostra privacy, potete optare per inserire al posto del vetro normale, uno smerigliato, o finemente lavorato, che vi protegga da sguardi indiscreti, ma consenta comunque alla luce di passare. Queste porte fanno la loro massima figura in grandi sale e open space, ma si adattano bene anche a luoghi piccoli, perché il loro effetto rilassante e arioso potrà dare un'impressione di maggior ampiezza. L'essenza di queste porte è senza dubbio l'eleganza e la rifinitura dei bordi e della parte inferiore, quindi scegliete bene lo stile che più si aggiusta con la vostra casa. Se i vostri spazi hanno un che di rustico, puntate su una cosa non troppo elaborata. Se invece volete che la porta sia la protagonista del locale, allora potrete cercare uno stile più ricco e lavorato, magari con decorazioni floreali e giochi di spessori, che possono essere esaltati molto bene dagli effetti di luce. Naturalmente dovete farvi un po' guidare dallo stile che avete già dato alla vostra dimora, ma sta a voi scegliere come e quanto osare. Tutto dipende dal vostro gusto personale e dalla capacità di collocare un nuovo elemento in equilibrio con i precedenti.

 

Come farsi fare un preventivo?

Vi starete chiedendo, quanto costano questo tipo di porte e a quale ditta rivolgersi eventualmente? Potete chiedere tutte queste informazioni alla Metalleria Ostiese di Roma, un'azienda che produce e installa serramenti di qualità certificata dal 1967. Lavora solo con manodopera specializzata in grado di progettare anche infissi su misura per voi. Per richiedere un preventivo visitate il sito nella sezione dedicata dove troverete un modulo da compilare e inviare. Uno staff di alta professionalità sarà a disposizione per rispondere alle vostre richieste e dubbi.

 

 


CONSULENZA
PRE POST VENDITA

INSTALLAZIONE
QUALIFICATA

ASSISTENZA
RIPARAZIONI CLIENTI

MAGAZZINO
RICAMBI