fbpx
  • 06 513 7141

  • infissi@metalleriaostiense.it

 

 

BLOG

 

 

Leggero e resistente, l'alluminio sembra essere uno di quegli elementi di cui la nostra società non più più fare a meno. A partire dal suo ingresso nel settore industriale a metà del 1800, questo materiale è stato impiegato in moltissimi settori e con le funzioni più disparate, rivelandosi sempre pratico, resistente ed economico.

Scoperto nel 1807 dal chimico inglese Sir Humphry Davy, l'alluminio può essere considerato un precursore dell'era industriale. Decisamente in anticipo sui tempi rispetto alla tecnologia necessaria alla sua produzione, questo metallo dovette aspettare più di venti anni perché le sue preziose qualità potessero essere riconosciute e venissero stanziati i fondi necessari a consentirne l'elaborazione su larga scala.

La svolta si ebbe con la scoperta della fusione elettrolitica, un processo ancora oggi utilizzato che consente di ottenere grandi quantità di alluminio ad un costo contenuto, permettendone quindi una più ampia accessibilità sul mercato.

L'ingresso dell'alluminio all'interno della produzione industriale produsse una vera e propria rivoluzione: andando a sostituire materiali più pesanti e costosi, permise ad uno strato più ampio di popolazione di accedere a prodotti di qualità, resistenti e duraturi, rivelandosi per i produttori una materia prima economica e estremamente versatile.

 

Come mai l'alluminio è così diffuso?

L'ampio utilizzo dell'alluminio che viene fatto dall'industria contemporanea è certamente comprensibile: economico e versatile, questo elemento presenta delle caratteristiche che pochi altri possono vantare, che lo rendono adatto a moltissime applicazioni e lavorazioni.

La grande malleabilità di questo materiale lo rende adatto ad essere modellato nelle forme più varie, permettendo anche la realizzazione di componenti dalle dimensioni molto ridotte, sempre più richieste da una tecnologia sempre più intenzionata a limitare le dimensioni dei propri apparecchi.

Leggero ed estremamente flessibile, l'alluminio trova ampia diffusione anche all'interno dell'industria automobilistica, permettendo la costruzione di vetture più leggere che consentono di limitare i consumi di carburante. Assieme alla sua capacità di mantenere intatte le qualità che lo contraddistinguono anche in seguito a numerosi riciclaggi, questa applicazione mette in luce le grandi potenzialità di questo metallo all'interno di una prospettiva di ecosostenibilità che non possiamo più ignorare.

A conti fatti, gli oggetti in alluminio con cui possiamo trovarci ad avere a che fare durante la vita di tutti i giorni sono a dir poco infiniti: a partire dalle posate, che giovano dell'atossicità di questo metallo a contatto col cibo, fino agli articoli sportivi. Largo uso ne fa anche l'industria edilizia e l'architettura.

 

L'alluminio nell'edilizia

Utilizzato già negli anni 20 del 1900 per fini decorativi, l'alluminio arrivò ad imporsi a pieno titolo nel settore edile soltanto nel decennio successivo. La costruzione dell'Empire State Building, intrapresa nel 1930, lo vide per la prima volta utilizzato con finalità strutturali, dimostrando la grande fiducia riposta in questo materiale. Ad oggi gli edifici e le istallazioni pubbliche in alluminio sono molto frequenti, e ben si prestano a rappresentare un'estetica nuova, adatta ad esprimere le spigolosità del decadentismo postmoderno tramite il grande potere riflettente di questo elemento e i giochi di luce che ne derivano.

Senza dover andare troppo oltre, è possibile trovare l'alluminio anche all'interno delle comuni abitazioni, spesso sotto forma di infissi per finestre o verande. Non magnetico e resistente alla corrosione, nonché in grado di sopportare temperature molto basse e condizioni atmosferiche critiche mantenendosi pressoché inalterato, l'utilizzo dell'alluminio per la costruzione di infissi è una soluzione molto vantaggiosa, sia sul piano bioetico che dal punto di vista economico: le sue capacità isolanti infatti permettono di ridurre i consumi, contribuendo ad un consistente risparmio e ad un minor impatto ambientale.

 

Detrazioni fiscali, design e preventivi

Come detto in precedenza, l'alluminio si presta molto facilmente ad essere utilizzato come elemento strutturale ed estetico, specialmente nella costruzione di uffici e abitazioni, e presenta caratteristiche che possono trasformarlo in una scelta molto pratica e ricca di risvolti positivi.

Per incentivarne l'utilizzo, da qualche anno a questa parte, all'interno della Legge di Bilancio viene incluso anche l'Ecobonus, ossia una serie di agevolazioni fiscali destinate a chi deciderà di ristrutturare la propria abitazione o un edificio comune secondo alcuni principi e con alcuni materiali utili ad uno sviluppo sostenibile. Una delle occasioni in cui è possibile richiedere le detrazioni in questione è proprio l'istallazione di infissi, verande e porte in alluminio.

L'azienda Metalleria Ostiense offre un'ampia proposta di servizi professionali e prodotti in grado di soddisfare anche le necessità estetiche più complesse. Da cinquant'anni nel settore della produzione e dell'installazione di infissi e serramenti in alluminio, è in grado di progettare prodotti su misura per dimensioni, tecnologie e funzionalità grazie ad uno staff preparato ed efficiente e ad una dotazione all'avanguardia.

Per avere un'idea più puntuale dei servizi svolti e dei prodotti disponibili, è possibile chiedere preventivi gratuiti tramite il sito web http://www.metalleriaostiense.it/

 

 


CONSULENZA
PRE POST VENDITA

INSTALLAZIONE
QUALIFICATA

ASSISTENZA
RIPARAZIONI CLIENTI

MAGAZZINO
RICAMBI